Steffl

Non mi trovo su un elicottero ne in un aereo e neanche sopra un tappeto volante! Dall’altra parte di questi tempi anche i tappeti sono congelati e non vogliono uscire di casa. Mi trovo sullo Stefanino detto “Steffl” che sarebbe il campanile che si trova alla destra della Cattedrale di Santo Stefano nella Stephansplatz. Da qui si può ammirare da vicino lo splendido tetto spiovente interamente rivestito da 250 mila tegole di maiolica con lo stemma imperiale oltre ovviamente alla vista panoramica. Ci sono più punti di osservazione e il percorso più interessante sono state le scale. Per chi soffre di claustrofobia non è consigliato o comunque potrebbe essere un buon percorso di prova visto che ci sono piccole finestre dove si può riprendere fiato, anche perché conosco altri tipi di scale dove oltre a essere stretto il percorso anche i muri iniziano a diventare obliqui quasi che vogliano caderti sopra, in questo caso invece potrebbe essere per i claustrofobici un avventura non così tanto drammatica alla fine sono solo 340 gradini e 136 metri.

Vale la pena per raggiungere la seconda campana più grande di tutta europa.

Leave a Reply